Case Study

NPI – Nuovo Processo Immatricolativo

Il Cliente, grande gruppo del settore automotive, ha sviluppato nel corso degli anni un proprio sistema di gestione del processo immatricolativo delle auto commercializzate.

Il regolamento (CE) 443/2009 ha introdotto nuove norme comunitarie a cui il Ministero dei Trasporti ha dovuto attenersi adeguando i propri sistemi di omologazione. Questo ha avuto un impatto diretto sul processo immatricolativo nazionale. Di conseguenza il Cliente è stato obbligato ad adeguare i propri sistemi informatici alle variazioni introdotte dalla normativa.

In tal senso, il Cliente ha ricoperto il ruolo di “utente pilota” nello sviluppo del nuovo sistema a supporto del Ministero dei Trasporti.

Richiesta

Il Cliente ha predisposto un documento di raccolta requisiti in cui erano illustrate le attività da realizzare a livello “processi di Business”, in base allo stato attuale del proprio software gestionale. Ci ha richiesto un’applicazione suddivisa fra Host e Web per la ricezione dei dati di omologazione dalle fabbriche e da fornitori esterni, la loro gestione, l’elaborazione e la trasmissione al MIT (Ministero delle Infrastrutture e Trasporti) in diverse strutture per garantire il processo di immatricolazione dei veicoli in Italia.

icona-richiesta
icona-soluzione

Soluzione

Dopo un’attenta analisi del documento fornito dal Cliente, la squadra dedicata al progetto ha studiato un’applicazione strutturata in:

  • una parte WEB on-line (J2EE) per la consultazione e gestione dei dati di Omologazione Autoveicoli presenti sul sistema DB2 for z/OS
  • una parte batch dipartimentale (J2EE) per la trasformazione dei dati gestionali in formato XML e la loro spedizione al MIT tramite appositi Web Services

L’applicazione batch, basata sul framework Spring Batch, si occupa giornalmente in modo automatico di produrre i Certificati di Conformità (COC) in formato XML, spedirli al MIT e gestisce tutte le casistiche di errore attraverso un sistema di Alerting via email.

Il processo batch di produzione degli XML è stato parallelizzato e consente la riduzione di 4/5 del tempo di elaborazione.
Come avviene l’immatricolazione dei veicoli?

Il processo di immatricolazione inizia su mainframe con la ricezione e la normalizzazione dei dati di omologazione derivanti dalle fabbriche e finisce in ambito dipartimentale con l’invio dei COC al MIT, il tutto in modo automatico, schedulato e gestito.
Per facilitare il lavoro degli utenti, è stato predisposto un sistema di gestione a “semafori” delle elaborazioni batch per evitare sovrapposizioni tra batch Spring e batch Mainframe.

Benefici

Il frontend web consente all’utente di monitorare costantemente diverse informazioni come: conoscere lo stato delle elaborazioni, l’avanzamento delle spedizioni al MIT, gli eventuali errori di omologazione avvenuti nella giornata; inoltre, permette di visualizzare il contenuto dei COC sia in formato testuale che XML e di scaricarne i dati principali su Excel, Word o PDF.
Inoltre, il sistema di alerting predisposto agevola il lavoro di gestione degli errori grazie a:

  • l’invio di un report giornaliero sulle anomalie riscontrate sulle vetture da omologare
  • l’invio di una e-mail in caso di arresto anomalo delle fasi batch

Con questo applicativo, gli eventuali errori di omologazione vengono intercettati e corretti prima del processo di fatturazione dei veicoli, consentendo al Cliente di velocizzare tale processo e consentendo ai Concessionari di immatricolare le auto quanto prima.

icona-benefici

Progetti Custom

Realizzazioni di applicativi software personalizzati sulle esigenze del Cliente.

Approfondisci